Share This Post

Corsi di formazione / Dalla Community / Professione giornalistica / Vetrina

Giornalisti, come reinventarsi un lavoro: #mediarestart dà l’esempio

Giornalisti, come reinventarsi un lavoro: #mediarestart dà l’esempio
Spread the love

di Fabio Benati* – Tanta passione, un business plan giusto, saper fare rete e diventare un nodo di riferimento per network tra professionisti della comunicazione e con altri utenti del sistema, usare bene i social per costruirsi una buona reputazione e creare una propria linea editoriale, rifuggire dalla “sindrome del Palio di Siena”:  sono contento di perdere purché tu perda.
Questi alcuni degli spunti emersi in occasione del corso di formazione “Dall’idea alla start up, storie di giornalismo imprenditoriale” organizzato a Palazzo Lombardia in collaborazione con  Regione Lombardia dalla Cooperativa di giornalisti “Primopiano”. L’evento formativo ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti.

Nella cassetta degli attrezzi dei giornalisti che hanno scelto la strada dell’autoimprenditorialità ci devono essere anche altri “indispensabili”:  “formarsi, studiare, aggiornarsi: chi non si forma, si ferma!”, “Ragionare a lungo termine: non soffermarsi sui 100 euro di oggi”,  “avere un avvocato amico e un commercialista non amico”,  “Leggi saggi, impara da quelli bravi” senza mai dimenticarsi che siamo giornalisti.

La modalità “barcamp” è stata molto apprezzata e ciascun relatore ha portato la sua esperienza descrivendo da dove è partito e quali passaggi ha fatto per dare vita a un’impresa di successo: dodici le best practice illustrate nel tempo stabilito di 10 minuti.
Hanno portato il loro contributo Eleonora Voltolina, coordinatrice sito www.repubblicadeglistagisti.it, Roberto Bonzio, imprenditore esperto in storytelling  (www.italianidifrontiera.com), Roberto Rasia dal Polo,  responsabile www.dilloconunvideo.it, Ugo De Berti, imprenditore della comunicazione (www.udb.it), Andrea Tortelli, social media manager e coordinatore www.giornalistisocial.it, Gaia Fiertler, esperta di formazione, Luisella Nicosia, avvocato consulente Odg Lombardia, Lorenzo Bordoni, FPS Media, www.fpsmedia.it/ Daniela Abbondanza, Coppa + Landini www.coppalandini.com, Gianfranco Salvatori, responsabile quotidiano on line www.newsageagro.it, Francesco Laera, Addetto stampa Commissione europea, Daniela Larivei, http://danielalarivei.com/, blogger e influencer per la Repubblica Dominicana. I saluti iniziali e le conclusioni sono state tratte da Roberto Fiorentini, direttore Lombardia Notizie, agenzia stampa della giunta regionale della Lombardia. L’introduzione ai lavori è stata curata da Filippo Tramelli, responsabile formazione Primopiano www.corsigiornalisti.it.
Un corso di formazione di successo, come dimostra la diffusione dell’hashtag  #mediarestart  che dopo un’ora è diventato #TT, Trending Topics su Twitter e vi è rimasto per le successive due ore e mezza. La pioggia di tweet, proiettata su uno schermo della sala che ha ospitato il “tweetwall” curato da Barbara Reverberi, dimostra quanto sia l’enorme interesse per gli argomenti affrontati.

Tra i temi affrontati anche quello del ruolo del giornalista che, già oggi, deve  sempre più sommare altre competenze rispetto a quelle tradizionali (a partire da alcune conoscenze tecnico informatiche), imparando anche ad essere anche editore di se stesso.

Quanto all’importanza dei social nella vita quotidiana di ciascuno di noi, sono illuminanti i dati presentati sulle modalità con cui ci si informa:  Tg: 76,5%; Giornali Radio: 52%; Google: 51,4%; Tv All News: 50,9%;Facebook: 43,7%.
La fascia di età “under 35” ha già capovolto il sistema: Facebook: 71,1%; Google: 68,7%; Tg: 68,5%; Youtube: 53,6%; Giornali Radio: 48,8%; App: 46,8.  Fonte: Censis, 12esimo rapporto sulla comunicazione (marzo 2015) citato da Andrea Tortelli.

PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Ecco una breve presentazione di alcuni dei protagonisti dell’evento formativo.
Roberto Bonzio si definisce giornalista curioso. Dopo una carriera in redazione (Gazzettino, Il Giorno, agenzia Reuters)  ha trasformato un’avventura “fai-da-te” con famiglia in California in un progetto multimediale. Italiani di Frontiera è un formato di giornalismo imprenditoriale creativo, presentato in tutt’Italia e all’estero con storytelling di forte impatto d’ispirazione, che partendo da storie di italiani d’eccellenza, oggi a Silicon Valley, ieri sulla frontiera del West, indaga sul talento italiano e su cosa fare in patria per non continuare a mortificarlo.

Lorenzo Bordoni – Arrivato al giornalismo per vie tortuose e secondarie, mi sono gettato a capofitto nella professione vagabondando di città in città, collezionando esperienze nella carta stampata, tv, web, agenzia di stampa, comunicazione. In FpS Media mi occupo principalmente del settore video. Ho realizzato diversi reportage tra Crimea, Australia, Spagna, Grecia e Albania. Ho collaborato con Corriere, IlSole24Ore, Repubblica, Rainews24, RSI Swiss Tv. Insegno video giornalismo al Master in comunicazione della scienza dell’università di Milano – Bicocca.

Ugo De Berti è giornalista professionista e fotografo. Laureato in Lettere Moderne all’Università di Pavia, è stato collaboratore alla cattedra di Storia del Cinema.
Dalla fine degli anni Novanta ha pubblicato reportage, immagini e articoli su riviste italiane e internazionali tra cui Capital, Wallpaper, La Repubblica delle Donne, Wired, Corriere della Sera, Focus.
Ha firmato alcuni saggi e capitoli su libri e enciclopedie di storia del cinema e storia dell’arte. E’ autore del libro IDxEA, Italian Design and Engineering Architecture, edito da Skira nel 2012. Si occupa da sempre di comunicazione per il web e per l’editoria.
UDB|studio è uno studio professionale che si occupa di comunicazione e creatività.

Luisa A. Nicosia giornalista pubblicista iscritta all’Albo, da sempre segue con grande passione, le tematiche legate al mondo dell’informazione.
Come avvocato gestisce lo sportello legale istituito dall’Ordine dei Giornalisti della Lombardia con la finalità di fornire assistenza ai propri iscritti in tutte le questioni di ordine economico, deontologico, contrattuale, connesse alla professione giornalistica.
Patrocinante in Cassazione, già componente della Commissione d’esame per gli avvocati presso la Corte d’Appello di Milano, svolge attività di docente per l’attività formativa presso diversi Ordini professionali.

Roberto Rasia dal Polo, dal 2002 iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti, ha condotto per 10 anni un programma su Radio24 e per 8 anni numerosi format su SKY TV. Roberto è oggi considerato uno dei più affermati presentatori professionisti di eventi live. Ne ha condotti più di 500 dal ’98, come i 50 anni di Quattroruote, la festa internazionale di Moet & Chandon, il Concorso di Eleganza Villa d’Este per auto e moto d’epoca organizzato da Bmw Group, il cinquantennale di Pellegrini S.p.a. per cui ha presentato il Maestro Ennio Morricone alla Scala di Milano e tanti altri.
È docente di Public-Speaking presso PrimoPiano.
Nel 2009 ha fondato la 12punt6, società di Comunicazione e Formazione con base a Milano. Interverrà illustrando uno dei 5 servizi offerti dalla sua società, DilloconunVideo, una startup di successo, creata con Giulia Martelli nel 2014, specializzata in video professionali, rivolti a una fetta nuova di mercato aziendale.

Gaia Fiertler è giornalista pubblicista nel settore delle risorse umane. Formazione specialistica e manageriale, nuove professioni, gestione dei talenti, sviluppo organizzativo, rivoluzione digitale nella gestione HR e start up sono i temi che affronta su mensili di management e siti specializzati. Coordina cataloghi d’arte e fotografia ed è advanced communicator di Toastmasters, l’associazione internazionale per lo sviluppo del public speaking. Di questa passione ha fatto una nuova attività, aiutando manager e imprenditori a preparare i loro discorsi e a stare sul palco con naturalezza ed efficacia, migliorando anche il linguaggio non verbale.

Daniela Larivei, giornalista e blogger, 41 anni, torinese trapiantata a Milano per lavoro, licenziata nel giugno 2013 da “Bimbisani e belli” dove era assunta come Redattore ordinario con oltre 30 mesi di anzianità a tempo indeterminato, ha lasciato l’Italia per trasferirsi a Santo Domingo per un anno sabbatico. Ha avuto la capacità di trasformare un evento negativo come un licenziamento  in una occasione per reinventarsi dal punto di vista professionale, ma anche umano. Grazie a questa esperienza, ora è infatti influencer per la Repubblica Dominicana grazie al suo blog caraibico danielalarivei.com

Daniela Abbondanza – Da circa tre anni ha focalizzato le proprie attività di marketing e comunicazione su temi e progetti legati all’innovazione, di processo, di prodotto, strategica e sociale. Si è occupata del progetto www.ideatre60.it di Fondazione Italiana Accenture seguendo comunicazione esterna e digital marketing, gestione dei concorsi per idee e organizzazione di eventi. Poi si è avvicinata al Content & Community Management all’interno di progetti internazionali di Internal Social Collaboration per alcuni clienti della Service Design Company Logotel Spa (www.logotel.it) lavorando in team con project manager, sviluppatori, interaction designer, visual designer e video maker ed è stata contributor del blog www.weconomy.it.
Attualmente segue la comunicazione esterna e la gestione e valorizzazione della conoscenza in Coppa+Landini, società di consulenza per l’innovazione di marche, prodotti digitali e servizi.

Sono stati oltre 200 i partecipanti al terzo e ultimo corso del “Trittico”  finalizzato a costruire competenze e conoscenze per offrire strumenti anti-crisi e consentire a chi ha perso un lavoro di potersi rimettere in gioco.

Ai tre corsi hanno preso parte 750 giornalisti.

Il primo evento del ciclo formativo ha avuto come titolo “Nuovi giornalismi: autoimprenditorialità e creazione di opportunità di lavoro per disoccupati e over 50”. Si è svolto sabato 16 aprile in Sala Biagi a Palazzo Lombardia. Ne sono stati relatori Alberto Puliafito, direttore di Blogo.it e Jacopo Tondelli, fondatore de glistatigenerali.com, Gianni Bocchieri, Direttore Generale Assessorato Istruzione, Formazione  e Lavoro della Regione Lombardia.
Giovedì  5 maggio si è svolto sempre nella stessa sede “Giornalisti e Jobs Act: una lettura critica con istruzioni per l’uso”, organizzato  in collaborazione con  lo studio legale internazionale Lexellent. Sono intervenuti Valentina Aprea, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Lombardia, Francesco Bacchini, Università degli Studi Milano-Bicocca,  Sergio Barozzi, Lexellent,  Maria Rosaria Simonelli,  Direttore Interregionale del Lavoro, Daniela Stigliano, FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana) e Edoardo Zecca, Direttore Personale e Operations Gruppo 24 Ore, Commissione Sindacale FIEG.

I tre eventi formativi sono stati realizzati in collaborazione con Primopiano,  cooperativa di giornalisti nata nel 2003 specializzata nella fornitura di news in tempo reale, su piattaforme digitali e Ente Formatore Terzo autorizzato dall’Odg per la formazione dei giornalisti italiani.
Primopiano produce contenuti per siti internet, testate cartacee, notiziari teletext e telefonia mobile, occupandosi anche di format e realizzazione di programmi per radio, tv e web,  regia di eventi live e in streaming.  Lavora per Mediaset-Tgcom24, Messaggero-Caltagirone Editore, Microsoft-Msn, RCS-Sfera, Sole24Ore-Radio24, Yahoo, Ordine dei Giornalisti.

*componente Osservatorio Deontologia CNOG

LA FOTOGALLERY

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lost Password

Register