Giorno: 6 luglio 2016

La Stampa è il primo quotidiano italiano ad arrivare (gratis) su Underground di Amazon

La Stampa debutta su Underground. È il primo quotidiano sulla piattaforma di Jeff Bezos, partita lo scorso dicembre in Italia, in cui le app sono gratuite ma gli sviluppatori ci guadagnano ugualmente perché vengono retribuiti in funzione del tempo di utilizzo da parte degli utenti. Su Kindle e su smartphone e tablet Android, si potrà così leggere il giornale in versione Pdf in forma gratuita. Su dispositivi Android l’app non si scarica dal Play Store, ma direttamente da Amazon. Una volta installata, è necessario entrare nella sezione Underground e installare l’app de la Stampa, registrandosi tramite mail o social. «I clienti apprezzano l’accesso gratuito ad app premium, giochi, acquisti in-app e abbonamenti illimitati», commenta Aaron Rubenson, direttore di Amazon Appstore, «continui...

Le notizie di baseball? Ora le scrive da solo il computer

Prima erano i terremoti, poi le notizie di finanza, ora tocca allo sport. Come informa l’Ansa on line, infatti, Associated Press ha dato il via a un esperimento che prevede la scrittura automatica delle notizie che riguardano la Minor League Baseball. Le storie verranno generate da un sistema di Intelligenza Artificiale, testato per un anno con il coinvolgimento di giornalisti sportivi. “Dobbiamo assicurarci che tutto quello che va in rete sia accurato al 100%. Ma una volta configurato in maniera appropriata il software questo non è un problema”, spiega Barry Bedlan, responsabile dell’AP per i prodotti sportivi. L’Associated Press – riferisce sempre Ansa – non è l’unica testata ad utilizzare questo sistema: secondo il sito niemanreports.org c...

La Rai assume giornalisti, ma… solo se conoscono bene lo sloveno

Mentre infuriano le polemiche per le chiamate dirette, la Rai cerca nuovi giornalisti – da asssumere a tempo determinato – che sappiano parlare la lingua slovena. L’offerta è finalizzata a completare gli organici della redazione di lingua slovena del Friuli. Possono presentare la candidatura giornalisti professionisti e pubblicisti iscritti all’Ordine entro l’8 luglio 2016, maggiorenni, cittadini europei, con un livello di conoscenza della lingua C2. La selezione avverrà con la presentazione di titoli e prove (orali e scritte). La prima prova consisterà nella redazione di articoli in lingua slovena, poi di lettura, di un tweet in sloveno e di sapiente utilizzo del web in sloveno. La seconda in un colloquio professionale sia in italiano che in sloveno. I candid...

Diamoci una mossa, colleghi

di Laura Guglielmi (direttore di www.mentelocale.it) In Italia manca una strategia per difendere la professione, la dignità dei giornalisti, e di conseguenza la libertà di stampa. Spesso si ragiona con schemi antichi, ci si arrocca su posizioni difensive che ora sia per la crisi, sia per l’avvento di internet e dei social network, non riescono a portare più risultati. Le regole, anche i contratti, sono state pensate per un mondo che non c’è più. Una categoria – quella dei giornalisti – che era riuscita a raggiungere un forte livello di consapevolezza, salari alti anche grazie ai finanziamenti pubblici. E che produceva un’informazione di buona qualità, sempre per i parametri italiani. Ora quel mondo è scomparso, l’ho già detto. Per essere liberi di esprimersi, ...

Editoria, ricavi ancora in calo mentre i colossi del web crescono

Continua il calo di fatturato dei media tradizionali in Italia. Se Facebook e Google crescono, infatti, tv, giornali e siti editoriali sono calati nel 2015 dell’1,2 per cento, passando da 14,378 miliardi del 2014 a 14,207 miliardi. In questo quadro Tv e radio occupano la fetta molto maggiore della metà (8,501 miliardi, +0,8 per cento, di cui 4,5 miliardi per la tv in chiaro). In particolare oltre il 90 per cento dei ricavi viene diviso tra Sky (32,5 per cento del totale), Mediaset (28,4 per cento) e Rai (27,8 per cento). Mentre i cartacei continuano a perdere posizioni (3,998 miliardi, -7.5%), anche se i quotidiani se la passano un po’ meglio – meno peggio – della media (2 miliardi, meno 4,7 per cento) e cresce Internet (1,708 miliardi, +5,2%), anche se tutto l̵...

Assunzioni Rai, il plotone dei giornalisti contro Semprini e Bignardi

La protesta passa sui social, attraverso l’hashtag #iocimettolafaccia. Nella giornata della presentazione romana dei nuovi palinsesti, all’Eur, i giornalisti della Rai hanno deciso di dare vita a uno “sciopero bianco” per protestare contro l’assunzione di Gianluca Semprini, ex giornalista Sky, promosso alla guida del nuovo talk di Raitre “in barba alle norme contrattuali”. I 1.600 giornalisti della televisione italiana (comunque un record mondiale, che meriterebbe una riflessione anche interna) protestano in particolare contro l’eccessivo ricorso alla pratica delle assunzioni esterne a chiamata diretta. «Altro che trasparenza. In Rai tornano le chiamate dirette», denuncia il sindacato Usigrai in una nota. «I vincitori della selezione pubblica? Possono aspettare. E c...

Il sindaco di Padova vara le regole: i giornalisti possono entrare solo se hanno appuntamento con lui

I giornalisti? Possono entrare solo su appuntamento col sindaco. E’ questo uno dei punti cardine del nuovo regolamento voluto dal sindaco leghista di Padova Massimo Bitonci e firmato dal seegretario generale Lorenzo Traina. Un documento apparentemente finalizzato a disciplinare l’accesso dei giornalisti a Palazzo Moroni, che in realtà suona come una vera e propria provocazione nei confronti della stampa ostile. Nel regolamento si dice che i giornalisti devono consegnare un documento di identità in portineria e che il loro accesso è coordinato dall’ufficio stampa e solo su un calendario programmato di conferenze stampa. Ma anche che si può accedere al municipio solo su appuntamento con il sindaco e un assessore. “Non viene consentito l’accesso né la sosta all’i...

Lost Password

Register