Share This Post

Editoria / Inpgi / Professione giornalistica / Vetrina

Inpgi e precari, i deputati grillini (di Brescia) presentano un’interrogazione

Inpgi e precari, i deputati grillini (di Brescia) presentano un’interrogazione
Spread the love

Con una nota i deputati di Brescia del Movimento 5 Stelle sottolineano di aver presentato un’interrogazione al governo sul caso dell’Inpgi e della situazione dei precari in tutto il Paese. Riportiamo di seguito il testo integrale del comunicato stampa:

PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Il M5S ha a cuore l’informazione libera e indipendente, non condizionata da gruppi di interesse politici, economici, finanziari. Allo stesso modo ritiene che la qualità dell’informazione dipenda fortemente dalle condizioni materiali ed economiche dei giornalisti, spesso costretti a lavorare per pochi euro “a pezzo” o persino gratis. Nei giorni scorsi i portavoce bresciani hanno presentato un’interrogazione a prima firma Claudio Cominardi per conoscere la posizione e le iniziative del Governo sul fronte della grave crisi che interessa l’Inpgi, sia per garantire dignità, diritti ed equo compenso a freelance e collaboratori. Nel 2014 quattro freelance su dieci hanno percepito un reddito pari a 0 euro. Dei restanti, 7 su 10 hanno dichiarato un reddito inferiore a 10.000 euro lordi annui. Si consideri che nel 2014 il numero degli autonomi sul totale dei giornalisti italiani era il 67% e che il loro guadagno è mediamente 6 volte inferiore a quello dei dipendenti.

Il gap tra pochi cronisti garantiti e una moltitudine di precari senza tutele è uno scandalo che va sanato, garantendo emolumenti dignitosi ed eventualmente prevedendo l’obbligo di tracciabilità di tutti gli articoli, per agevolare i controlli e far emergere il lavoro non retribuito. I giornalisti autonomi presenti nella sola Lombardia erano, nel 2014, 9.107 (40%). A dicembre 2015 erano iscritti all’elenco pubblicisti della Lombardia 13.839 giornalisti, di cui molti 831 nella sola provincia di Brescia.

Per quanto riguarda l’Inpgi, secondo la Corte dei Conti senza interventi seri il patrimonio della cassa dei giornalisti potrebbe addirittura azzerarsi nel 2030. Una prospettiva che stride con i 230 mila euro annui percepiti dalla presidente dell’Inpgi Marina Macelloni. La risposta del Governo alla nostra interrogazione (15 settembre 2016) è consistita in un generale rimando al Ddl Editoria in discussione, nel quale, però, non sono presenti misure chiare contro lo sfruttamento di chi produce informazione.

I portavoce M5S bresciani Cominardi, Alberti, Basilio, Crimi, Sorial

PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

maxresdefault

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Lost Password

Register