Diritto

Querele temerarie, giornalisti in piazza oggi a Roma

Giornalisti in piazza Montecitorio, a Roma, questa mattina per partecipare al presidio organizzato dalla Fnsi per chiedere al Governo e al Parlamento provvedimenti concreti per contrastare il fenomeno delle querele temerarie, delle minacce ai cronisti e sui temi del lavoro e del precariato. Il sit in, oltre al sostegno di numerose associazioni di giornalisti, ha visto la partecipazione del Cnog, dell’Inpgi, della Casagit, dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani e di Articolo 21. FONTE ODG PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Libertà di stampa, pronti alla mobilitazione europea

Contro ogni forma di bavaglio e intimidazione serve la mobilitazione di tutti i giornalisti europei. Allo stesso tempo, occorre fare fronte comune per affrontare le sfide della rivoluzione digitale e per evitare che gli spazi di libertà si riducano anche a causa delle grandi trasformazioni in atto negli assetti proprietari di giornali e televisioni. L’assemblea della Federazione europea dei giornalisti (Efj), che ha concluso la sua tre-giorni a Bucarest, rilancia i temi della libertà di espressione e del diritto dei cittadini a essere correttamente informati, sempre più a rischio di indebolimento in tutto il mondo. La Fnsi ha partecipato all’assise con una delegazione composta dal segretario generale Raffaele Lorusso e dai segretari aggiunti Anna Del Freo e Carlo Parisi. L̵...

Isola di Capo Rizzuto, aggredite tre troupe tv. La solidarietà della Fnsi

Tre troupe televisive sono state aggredite, una quasi investita, a Isola di Capo Rizzuto mentre documentavano il seguito dell’inchiesta “Johnny” della Dda di Catanzaro. Solo per aver cercato di riprendere la chiesa e la canonica dove operava uno dei fermati, don Scordio, e per aver provato a raccogliere qualche testimonianza sul posto, la troupe di Rai News 24 è stata minacciata di morte da due uomini usciti dalla stessa canonica. Uno dei due aveva un sacchetto in mano con dei panini che, a suo dire, stava portando ai poveri come gli ha “insegnato don Scordio”. L’altro invece si è avvicinato al cameraman minacciandolo pesantemente. I due poi sono saliti su una monovolume bianca che si è lanciata sull’altra troupe di Piazza Pulita di La7, poco dista...

Valmadrera, giornalista minacciato e aggredito: la solidarietà dell’Odg

L’Ordine nazionale dei Giornalisti esprime solidarietà al collega Beppe Grossi, corrispondente del quotidiano “La Provincia di Lecco”, aggredito e minacciato in strada a Valmadrera. Grossi è stato colpito con uno schiaffo e un pugno; quindi è stato spinto a terra contro un vaso in cemento da una persona che aveva chiesto di incontrarlo. Trasportato al Pronto soccorso i sanitari gli hanno dato cinque giorni di prognosi. La sua unica “colpa” è stata quella di aver svolto il proprio lavoro e di aver correttamente informato i cittadini sulla costruzione di un capannone, dando voce nel suo articolo anche all’uomo che poi, secondo quanto si è appreso, lo ha aggredito e minacciato. L’Ordine nazionale dei Giornalisti nel denunciare il clima sempre più osti...

Libertà di stampa nel mondo, l’Italia risale al 52° posto nella classifica di Reporter senza frontiere

Migliora la situazione della libertà di stampa in Italia, che risale dal 77° posto del 2016 all’attuale 52^ posizione nell’annuale classifica stilata da Reporter senza frontiere, appena pubblicata. L’Italia – si legge nella presentazione del Rapporto – ha risalito 25 posizioni dopo l’assoluzione di diversi giornalisti, tra cui i due imputati nel processo VatiLeaks2, Emiliano Fittipaldi e Gianluigi Nuzzi, ma continua ad essere uno dei Paesi europei dove si verifica il maggior numero di casi di minacce ai giornalisti da parte della criminalità organizzata. «Sei giornalisti italiani – spiega il focus sull’Italia – sono ancora sotto protezione della polizia 24 ore su 24 a causa delle minacce di morte subite, principalmente, dalla mafia o da altri gruppi criminali. Il livello di violenza contro...

Libertà di stampa, il 2 maggio la Fnsi torna in piazza per dire #NoBavaglioTurco

«Quello di Gabriele Del Grande, fermato al confine con la Siria il 9 aprile scorso, è soltanto l’ultimo caso di diritti violati in Turchia. In primo luogo il diritto di esprimere liberamente le proprie opinioni, garantito dalle convenzioni internazionali, e il diritto di informare ed essere correttamente informati, pilastro di ogni ordinamento democratico». Lo affermano, in una nota, il segretario generale e il presidente della Federazione nazionale della stampa italiana, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti. «Sono circa 150 – proseguono – gli operatori dei media detenuti in Turchia. Un triste primato che rende quel Paese “il più grande carcere a cielo aperto per i giornalisti”. Per questo, alla vigilia della Giornata mondiale della libertà di stampa, la Fnsi, insieme con Amnesty Internat...

#IoStoConGabriele, l’appello dei giornalisti apre il festival Link

Si è aperta con l’appello per la liberazione di Gabriele Del Grande letto dal presidente Giulietti la tre giorni di Link – Premio Luchetta incontra, al via oggi a Trieste. «Chiediamo che Gabriele sia rimesso in libertà e possa presto tornare a casa», ha detto il presidente della Fnsi, citando la lettera consegnatagli dall’avvocata Alessandra Ballerini, legale di Del Grande (e della famiglia Regeni). La lettera chiede ai cittadini e ai giornalisti di far proprie queste istanze nei confronti delle istituzioni italiane e delle autorità turche: che un medico di fiducia dell’ambasciata italiana possa visitare Gabriele e verificare le sue condizioni di salute; che l’avvocato turco di fiducia di legali e familiari, che si è già recato a Mugla per incontrare Gabriele, sia messo n...

Ordine dei giornalisti, Nicola Marini è il nuovo presidente

Nicola Marini è il nuovo presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Eletto al secondo turno con 73 voti su 128, Marini, consigliere tesoriere dal 2007, proviene dall’Abruzzo. Giornalista professionista, volto noto della Rai regionale e dei servizi sportivi, succede a Enzo Iacopino dimessosi un mese fa dall’incarico dopo sette anni. Marini presiederà l’Ordine nella retta finale dell’attuale mandato, in attesa del varo del decreto attuativo della legge che ha recentemente ridotto il numero dei Consiglieri nazionali e modificato alcune competenze dell’organismo. La bozza di decreto predisposta dal Governo è attualmente all’esame della Commissione Affari Costituzionali del Senato per l’espressione del relativo parere, già for...

Gabriele Del Grande in sciopero della fame, la Fnsi alle autorità italiane: intervenite

La Federazione nazionale della stampa italiana raccoglie l’invito alla mobilitazione, arrivato direttamente dal carcere turco, di Gabriele Del Grande, che da questa sera ha deciso di iniziare uno sciopero della fame. «Come abbiamo fatto sin dal primo momento, chiediamo con ancora più forza alle autorità italiane di porre con raddoppiata energia la richiesta di liberazione di Gabriele Del Grande, fermato solo e soltanto per aver tentato di svolgere il suo mestiere. Ma evidentemente il libero esercizio del diritto di cronaca in Turchia non è più consentito, né ai giornalisti turchi, circa 150 in galera, né a chiunque altro», affermano il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti. «Domani – proseguono –, in occasione del Congresso straordinario di r...

Giornata mondiale della libertà di stampa: manifestazioni a Reggio Calabria, Milano e Torino

Mercoledì 3 maggio, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, la Federazione nazionale della stampa italiana promuove tre manifestazioni: a Reggio Calabria, Milano, Torino. A Reggio Calabria, insieme con il Sindacato giornalisti della Calabria, la Fnsi celebrerà la XXIV Giornata mondiale della libertà di stampa con una iniziativa nazionale a cui parteciperanno il segretario generale Raffaele Lorusso e il segretario generale aggiunto, Carlo Parisi, e alla quale sono stati invitati rappresentanti del governo e delle istituzioni locali. A Milano, la Fnsi sarà presente alla II edizione del Festival dei Diritti Umani, presentato questa mattina alla Triennale e dedicato quest’anno alla libertà di espressione, nell’ambito del quale è prevista una tavola rotonda a cui partecipe...

La Corte di Strasburgo: le parole di un articolo vanno valutate nel contesto

Non c’è diffamazione se la frase, pure offensiva, viene valutata tenendo conto dell’intero articolo. I giudici di Strasburgo hanno ribadito il concetto sanzionando la Serbia e disponendo un risarcimento per la giornalista condannata dai tribunali nazionali. Il commento di Marina Castellaneta. La frase sarà stata pure offensiva, ma la valutazione circa la diffamazione va effettuata tenendo conto dell’intero articolo e del contesto. Senza dimenticare che ogni provvedimento di natura penale posto a carico di un giornalista ha un sicuro effetto deterrente sulla libertà di stampa. La professoressa Marina Castellaneta riassume così, sul suo blog, il senso dell’ultima sentenza (Milisavljević contro Serbia, depositata il 4 aprile) della Corte europea dei diritti dell’uomo a tutela del lavoro dei g...

Per Regeni e per tutti i Giulio del mondo, la Fnsi ai media: continuare a dar voce a chi cerca la verità

«Quello di Giulio Regeni è stato un omicidio di Stato». A ribadirlo è stata Alessandra Ballerini, legale della famiglia, nel corso della conferenza stampa organizzata in Senato da Amnesty International Italia e dal presidente della commissione Diritti umani, Luigi Manconi, a 14 mesi dal ritrovamento, al Cairo, del corpo del giovane ricercatore italiano e alla quale hanno partecipato anche i genitori di Giulio, Paola Deffendi e Claudio Regeni. «Ormai abbiamo prove e nomi – ha premesso Ballerini – sappiamo che un alto ufficiale della National Security egiziana, colui che ha predisposto le false accuse contro il nostro consulente al Cairo, è direttamente coinvolto nella sparizione di Giulio; sappiamo che un altro altissimo ufficiale della stessa struttura è in contatto con altri ufficiali coi...

  • 1
  • 2
  • 7

Lost Password

Register