Lutti

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto Enzo Bettiza

Giornalismo in lutto per la morte di Enzo Bettiza. Lo rende noto “La Stampa”, di cui era editorialista e commentatore politico. Aveva 90 anni. Bettiza era nato a Spalato nel 1927. Dopo gli inizi al settimanale “Epoca”, fu corrispondente per “La Stampa” da Vienna e da Mosca, a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Passò poi al “Corriere della Sera” per il quale lavorò, sempre come corrispondente dall’estero, per dieci anni. Con Montanelli ha fondato “Il Giornale” di cui è stato condirettore dal 1974 al 1983. E’ stato anche direttore del “Resto del Carlino” e della “Nazione”. Grande esperto di politica estera, e in particolare delle vicende dei Paesi mitteleuropei, è stato anche senatore dell...

Ordine dei giornalisti, si è spento il consigliere Luigi Marra

Si è spento a L’Aquila, a 80 anni, il giornalista e consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti  Luigi Marra. Laureato in Giurisprudenza, è stato dirigente amministrativo presso l’Università de L’Aquila e presidente dell’Accademia italiana della cucina. Ha iniziato l’attività giornalistica nel 1952 come corrispondente  del “Secolo d’Italia”; ha collaborato con “Il Messaggero” e con “Il Tempo”; è stato  corrispondente del “Giornale d’Italia” e inviato, anche all’estero, per servizi sugli spettacoli teatrali. È stato consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti dal 1989. Successivamente direttore del settimanale “Abruzzosette”,  di “TeatrAma” e dei periodici “Cieli d’Abruzzo” e “Rotary Club L’Aquil...

È morto il giornalista Rai Dario Miceli

Lutto nel mondo del giornalismo siciliano. Si è spento all’età di 51 anni Dario Miceli, giornalista palermitano del Tgr Rai Sicilia e appassionato sportivo palermitano. Da un anno e mezzo combatteva contro la malattia che lo ha stroncato. Lascia la moglie e una figlia. La sua carriera era iniziata al quotidiano L’Ora, poi nel 1995 era arrivata l’assunzione alla Rai. Alla conduzione del telegiornale, alternava l’impegno nella cronaca, seguiva i processi di mafia e soprattutto si distinse come cronista parlamentare. Era caposervizio dal 2004. Miceli aveva anche una seconda passione: la pallavolo. I funerali si svolgeranno lunedì alle 10.30 nella chiesa in via Sacra Famiglia a Palermo.

Morto Moretti, uno dei papà di Tutto il calcio minuto per minuto

È morto Guglielmo Moretti, uno degli ideatori di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’. Aveva 96 anni, essendo nato a Forlì il 27 dicembre 1920. E’ stato uno dei maestri del giornalismo radiofonico, avendo inventato, nel 1959, insieme a Roberto Bortoluzzi, storico conduttore sportivo, e Sergio Zavoli, che poi sarebbe diventato presidente della Rai, la fortunatissima trasmissione dedicata alle dirette del Calcio. Tutta la sua carriera è stata legata all’ente radiotelevisivo di Stato. Nel 1976 ha condotto la Domenica Sport con Piero Pasini, che faceva parte della sede di Bologna. Una lunga csrriera chiusa nel 1984 con le Olimpiadi di Los Angeles quando era il responsabile degli inviati negli Stati Uniti, per poi diventare capo vero e proprio del pool sportivo dei radiocronisti Rai....

Giornalismo italiano in lutto: è morto Mario Poltronieri, voce storica della Formula 1

È morto a Milano, all’età di 87 anni, il giornalista Mario Poltronieri, voce storica della Formula 1 degli anni ’70 e ’80. Iniziò a lavorare per la Rai nei primi anni Sessanta, ma nel suo curriculum ci sono anche due partecipazioni alla Mille Miglia (1954 e 1957) e, da pilota della Abarth, ben 112 record di velocità sulle curve sopraelevate del circuito di Monza. Nato nel capoluogo lombardo il 23 novembre 1929, Poltronieri arrivò in Rai nel 1961, dove rimase fino alla pensione, nel 1994. Giornalista professionista dal 2 gennaio 1963, cominciò l’anno dopo la sua carriera di commentatore sportivo. Tanti i messaggi di cordoglio che circolano in queste ore in rete, scritti dai colleghi e dai fan che ne ricordano in primo luogo il garbo e la passione. I funerali si svolgeranno doman...

Giornalismo italiano in lutto: è morto Alberto Statera, per 40 anni tra le più prestigiose firme del Paese

Giornalismo italiano in lutto per la morte di Alberto Statera, 69 anni, editorialista di Repubblica e per quarant’anni firma tra le più prestigiose del panorama nazionale. Formatosi nei primi anni Settanta alla scuola dell’Espresso di Eugenio Scalfari, del settimanale Statera fu caporedattore per l’Economia e caporedattore centrale insieme a Paolo Mieli. Nel 1983 si trasferì alla Nuova Sardegna, su richiesta di Carlo Caracciolo, dove iniziò la lunga stagione della direzione dei quotidiani locali del Gruppo. Dal 1986 al 1990 lavora in Mondadori, prima come direttore editoriale delle pubblicazioni economiche, poi come direttore del settimanale Epoca e del mensile Storia illustrata. Lasciò il gruppo quando la proprietà passò a Silvio Berlusconi con il motivo della “clausola ...

L’Ordine lancia un premio giornalistico per ricordare Sara Bianchi

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei  Giornalisti ha bandito il Premio “Sara Bianchi″, dedicato alla collega de Il Sole 24 Ore scomparsa, nel 2013, a soli 45 anni. L’iniziativa intende premiare articoli o servizi attraverso i quali emergano il ruolo e la funzione sociale che il giornalista svolge nel lavoro quotidiano a contatto diretto con le istituzioni e i cittadini, e contestualmente vuole offrire un concreto riconoscimento a coloro che con la loro attività professionale in ambito giornalistico si sono distinti nel servizio al prossimo con particolare impegno civile, sociale e umano. La partecipazione è riservata a professionisti, praticanti e pubblicisti con età inferiore ai 35 anni alla data del 31 dicembre 2016, che lavorano nella redazione di una testata giornalistica...

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto Franco Alfano

Franco Alfano si è spento ieri sera a Roma, all’età di 76 anni. Giornalista e conduttore televisivo e radiofonico, dal 1979 ha lavorato in Rai. La sua esperienza professionale è legata indissolubilmente all’uccisione di Aldo Moro. Il 9 maggio del 1978 Franco Alfano che all’epoca lavorava per l’emittente televisiva privata romana Gbr fu l’autore dello scoop con le immagini, in esclusiva mondiale, del ritrovamento in via Caetani a Roma del corpo dello statista democristiano ucciso dalle Brigate Rosse. Le immagini, le uniche esistenti, furono poi cedute alla Rai e alle maggiori reti televisive del mondo. Per questo motivo, nel 1979, gli è stato assegnato il riconoscimento del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti “Cronista dell’anno...

10 anni senza la giornalista Anna Politkovskaja, il ricordo di Efj Nadezda Azhgikhina (IN INGLESE)

di Nadezda Azhgikhina* Anna Politkovskaya was not the first journalist killed in Russia after the end of USSR. For the day of her assassination in Moscow October 7, 2006, death list of Glasnost Defense Foundation consisted from 211 names. We, organizers of memorial meeting in Moscow central Pushkin Square, have been reading those names in a loud voice, and it took us 40 minutes, what stroke all attending Russian and International journalists. Anyway, Anna Politkovskaya became the first Russian journalist, whose killing became International news and initiated, after many years, new interest to Russia and Russian media. Dozens of International conferences, films, books, debates and articles made at iconic image of courage, dedication to profession and human rights for hundreds of  colleagues...

Torna il premio giornalistico Chiara Baldassari. Ecco tutti i dettagli

E’ arrivato alla V edizione il Premio Chiara Baldassari, promosso dal Comune di Vecchiano, per ricordare l’impegno e l’entusiasmo professionale di Chiara Baldassari, videogiornalista scomparsa prematuramente nel 2005. Il premio è rivolto a giornaliste (professioniste, pubbliciste, praticanti e free lance), operatrici nel campo della comunicazione e dell’informazione, studentesse di ogni facoltà universitaria, con un minimo di età di 18 anni. Il tema della V edizione è “Donne sul filo del Tempo: acrobazie femminili per conciliare vita e lavoro”. Saranno premiati i migliori filmati che porteranno alla luce esempi di donne che con passione e dedizione hanno attuato strategie efficaci per il work-life balance. Il filmato dovrà avere una durata minima di 7 minuti e massi...

New York, famiglia di una giornalista uccisa porta il regime in tribunale

NEW YORK, 10 luglio 2016.  – La famiglia di una giornalista americana uccisa nel 2012 in Siria ha portato in tribunale a Washington il regime di Bashar al Assad. I familiari di Marie Colvin, corrispondente del Sunday Times, accusano il fratello di Assad, Maher, e i suoi collaboratori di aver preso deliberatamente di mira la donna come parte di una strategia per mettere a tacere reporter e attivisti che coprivano la guerra. L’azione legale è il primo tentativo di portare in giudizio il regime siriano per la sua condotta nella guerra. Si basa su norme che consentono a cittadini Usa di far causa a governi come la Siria che gli Stati Uniti considerano sponsor di terrorismo. (ANSA). PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E...

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto Renato Cortimiglia

Lutto nel mondo del giornalismo. E’ morto oggi, a 79 anni, Renato Cortimiglia, a lungo vicecaposervizio delle pagine di Spettacoli della Gazzetta del Sud. Da tempo in pensione continuava a collaborare con il giornale nel settore dei motori dando seguito alla grande passione che lo aveva anche portato anni prima a fondare Automotonews. Cortimiglia ha anche ricevuto diversi riconoscimenti giornalistici, tra cui Il premio internazionale di Riccione (1978) e quello di Reggio Calabria (1980), oltre all’Efebo d’oro per i suoi pezzi sulla spedizione italiana in Antartide (1987). PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

  • 1
  • 2

Lost Password

Register