Numeri

Giornalismo e social, ecco in anteprima la prima ricerca Audit italian press

“Audit Italian Press”: si è conclusa almeno per il 2017 l’indagine qualitativa dell’Istituto Ixè con il supporto di Encanto Public Relations e della comunity GiornalistiSocial, la prima fotografia di come i giornalisti italiani utilizzano i social network nel loro lavoro. I giornalisti intervistati – un campione di 300 professionisti – utilizzano mediamente 3.4 social network diversi. Il social più utilizzato, da oltre 9 giornalisti su 10 è Facebook, seguito da Twitter, oltre 8 giornalisti su 10; YouTube è frequentato da meno di 6 giornalisti su 10, Linkedin e Instagram sono utilizzati da meno della metà dei professionisti. Il 91% dei giornalisti italiani dichiara di utilizzare Facebook per raccogliere informazioni: per il monitoraggio dell’opinione pubblica, la ricerca di stor...

Da giovedì on line i risultati dell’indagine GiornalistiSocial/Encanto/Ixè

Da giovedì 8 giugno sarà disponibile on line su GiornalistiSocial.it l’indagine promossa dalla nostra comunità in collaborazione con Encanto e l’Istituto Ixè. La ricerca si basa su un campione di diverse centinaia di giornalisti (dopo un primo esame qualitativo su un campione ridotto) e punta a fotografare il rapporto tra gli operatori dei media e i social. I risultati della prima edizione di Audit Italian Press saranno presentati alle 12 al punto Enel di via Broletto 44/a a Milano. Saranno presenti Andrea Tortelli (giornalista, editore e community manager di GiornalistiSocial.it), Roberto Gazzini (titolare di Encanto Public Relations) e Margherita Sartorio Mengotti (amministratore delegato di Ixè), oltre a diversi colleghi di importanti uffici stampa e primarie testate naziona...

Libertà di stampa, Rsf: sono 348 i giornalisti in carcere nel mondo

Sono 348 in tutto il mondo i giornalisti attualmente in carcere, tenuti in ostaggio o scomparsi: il 6% in più rispetto al 2015. Di questi oltre 100, tra reporter e operatori dei media, sono detenuti nelle carceri turche, con un’impennata degli arresti del 22% dopo il fallito colpo di Stato dello scorso luglio. Sono alcuni dei numeri contenuti nel Rapporto 2016 di Reporter senza frontiere sui giornalisti imprigionati, tenuti in ostaggio o scomparsi. Numeri che segnano un drammatico aumento delle incarcerazioni di giornalisti. Sempre in Turchia – prosegue la presentazione del rapporto di Rsf – centinaia di giornalisti hanno dovuto e devono fare i conti con il crescente autoritarismo del presidente Erdogan e sono sotto processo con l’accusa di “aver insultato il presidente” ...

Editoria, studio Mediobanca: in 5 anni persi il 32% dei ricavi e 4500 posti di lavoro

In cinque anni, dal 2011 al 2015, i principali nove gruppi editoriali italiani hanno perso il 32,6% del fatturato (-1,8 miliardi), cumulato perdite nette per due miliardi e ridotto la forza lavoro di oltre 4.500 unità, con un trend scendente che starebbe proseguendo anche quest’anno. Lo afferma il report annuale sul settore dell’ufficio studi Mediobanca sul settore. In cinque anni le vendite di quotidiani sono scese di un milione di copie: da 2,8 a 1,8 milioni totali (-34%). Secondo lo studio, disponibile sul sito web dell’ufficio studi di Mediobanca, Cairo Editore e L’Espresso sono in utile nel quinquennio 2011-15 e Mondadori è vista tornare a un risultato positivo quest’anno. La redditività operativa del settore editoriale resta inferiore a quella della manifattur...

Social e giornalismo, rispondete all’indagine di GiornalistiSocial.it, Ixè e Encanto

Si allarga il campo della prima edizione di “Audit Italian Press”, l’indagine sul rapporto tra giornalismo e social media promossa da GiornalistiSocial.it in collaborazione con l’Istituto Ixè e l’agenzia Encanto Public Relations. LA PRIMA FASE. L’anteprima della ricerca è stata diffusa il 13 ottobre e sono diversi i media che ne hanno parlato (tra questi anche Prima Comunicazione). Nella prima fase l’indagine aveva riguardato 50 casi in Italia, le cui risposte sono state confrontate dai ricercatori Ixè con quelle di un campione di reporter operanti tra Stati Uniti e Canada (selezionato e sondato da Cision). LA FASE DUE. Ora – come annunciato – scatta la fase due della ricerca, in cui tutti gli iscritti alla community sono chiamati a dar...

GiornalistiSocial.it partner di Encanto per un’indagine su come i giornalisti usano i social

GiornalistiSocial è partner di Encanto in un’indagine su come i giornalisti si rapportano al mondo dei social. Nella prima fase Encanto e l’istituto Ixè hanno condotto un’indagine qualitativa su un campione ridotto, nella seconda fase (da dicembre) GiornalsitiSocial.it verrà coinvolta per allargare la platea a tutti i 26mila giornalisti iscritti alla nostra community. Dell’iniziativa si è occupata anche Prima comunicazione con questo articolo. “Audit Italian Press“, un’indagine qualitativa dell’Istituto Ixè con il supporto di Encanto Public Relations, la prima fotografia di come i giornalisti utilizzano i social network nel loro lavoro. L’anteprima della ricerca, che a dicembre sarà ripoprosta ai 18 mila iscritti al portale Giornalistisocial.it, indaga 50 casi in It...

Urbano Cairo è il nuovo padrone del Corriere

E’ ufficiale. Il Corriere della Sera è di Urbano Cairo, l’editore di La7, che con la sua offerta pubblica ha portato a casa il 48,8 per cento delle azioni, mentre la cordata rivale (composta dai soci storici Mediobanca, Pirelli, e anche Della Valle e UnipolSai) guidata da Andrea Bonomi si è fermata al 37,7 per cento. Ma la percentuale di Cairo potrebbe salire ancora perché ora chi ha accettato l’offerta Bonomi ha cinque giorni di tempo per migrare sul fronte opposto. Con questo pacchetto di azioni Cairo potrà nominare un nuovo consiglio di amministrazione e gestire la società in totale autonomia. Una sconfitta per Della Valle, Tronchetti Provera e tanti altri… Ma anche per Mediobanca, che ha visto prevalere la rivale Intesa. PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA CO...

Pubblicità, crescita timida ad aprile… ma non per tutti

Il mercato della pubblicità in Italia è cresciuto anche da aprile per il nono mese consecutivo da agosto 2015. L’aumento è stato del 6,1 per cento e anche il quadrimestre si chiude con il più (3,4 per cento) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ma il dato presenta forti diversità a seconda del mezzo. Cresce la tv del 10,3 per cento (più 6,4 sul quarimestre), mentre i quotidiani segnano un timido più 0,8 per ceno, ma il loro quadrimestre rimane negativo come quello dei periodici (meno 1,6), che pure sono cresciuti del 4,5 per cento. Internet registra invece un decremento del -0,6% del periodo consolidato e un calo ad aprile del -4,8%. Un dato ovviamente privo dei social (altrimenti si chiuderebbe ad almeno più 8 per cento). Cresciuti in maniera significativa cinema...

Scalata Rcs, Della Valle: meglio una cordata allargata a Cairo

Volemose bene. E’ questa, secondo Milano Finanza, la lindea di Diego Della Valle su Rcs. Il patron di Tod’s, infatti, ha parlato di rapporti “tranquilli” tra gli azionisti, sottolineando che “siamo quasi tutti amici, non ci sono nemici. Anzi, se ci fosse stata una cordata allargata anche con Urbano sarebbe stato meglio”. Insomma: (almeno in apparenza) mano tesa a Urbano Cairo, promotore dell’offerta in risposta alla quale è arrivata quella di Della Valle e soci. “Non considero le operazioni ostili, nè da una parte nè dall’altra”, ha aggiunto Della Valle, “Questo era mondo che si gestiva sotto i tavoli, ora si decide con un assegno sul tavolo”. Nel frattempo, però, c’è anche chi parla dell’ipotesi che spunti...

Conti, per Mondadori un buon avvio di 2016

Il Consiglio di Amministrazione di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., riunitosi il 12 maggio 2016 sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2016 presentato dall’amministratore delegato Ernesto Mauri. ll Gruppo Mondadori ha registrato un avvio d’anno  positivo. In particolare, i ricavi (prima delle sopracitate acquisizioni) hanno mostrato dopo quasi quattro esercizi una crescita rispetto all’esercizio precedente: performance che unitamente al miglioramento, per il nono trimestre consecutivo, del margine operativo lordo ha confermato il positivo esito degli interventi realizzati negli ultimi due esercizi, rendendo più concreto il raggiungimento dei target definiti per l’intero esercizio e la nuova fase di sviluppo...

Il Sole (24 Ore) non splende nel 2016

Il Sole 24 Ore ha chiuso il primo trimestre del 2016 con una perdita netta pari a 5,9 milioni di euro, in peggioramento rispetto al rosso di 2,8 milioni dello stesso periodo 2015. I ricavi consolidati si attestano a 86 milioni (+1,1%), l’Ebitda scende a 0,1 milioni da 1,8 milioni, una flessione dovuta principalmente al calo dei ricavi pubblicitari (-3,3%), oltre che ai minori proventi operativi Il gruppo prevede – così recita una nota – “di confermare ragionevolmente per il 2016 un Ebitda in miglioramento rispetto al 2015, unitamente a un miglioramento dei flussi di cassa a livello operativo”. PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Qn, bene i conti del primo trimestre 2016

I ricavi si confermano a 20,7 milioni e migliora il Mol, passando da 1,4 a 1,8 milioni di euro (più 29,7%), mentre l’indebitamento finanziario netto a 47,7 milioni contro i 51,7 milioni del 2015. Sono questi i risultati principali raggiunti nel primo trimestre 2016 dalla Poligrafici Editoriale (editore di Qn, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno). A contribuire al risultato la partnership con Rcs per la raccolta della pubblicità nazionale e ha annunciato un nuovo accordo. A cui ora si aggiunge il patto tra SpeeD e la  concessionaria OPQ, Organizzazione Pubblicità Quotidiani, nell’ottica di sviluppo delle sinergie a livello locale nelle province di Lecco e Sondrio. “Entro l’estate devono essere messe in atto politiche decisive per risolvere il tema della circolazione dei...

  • 1
  • 2

Lost Password

Register