Tv

Giornalisti di Sky, sabato 25 marzo è sciopero

I giornalisti di Sky Tg24 scioperano nella giornata di sabato 25 marzo 2017. Lo ha deciso a larghissima maggioranza l’assemblea di redazione. I  giornalisti chiedono all’azienda “di ritirare gli esuberi e di riprendere il confronto con il sindacato sul piano di trasformazione e riorganizzazione”. L’Ordine nazionale dei giornalisti – con un breve articolo pubblicato sul sito ufficiale – “ribadisce a gran voce che gli esuberi dichiarati dall’azienda sono inaccettabili in quanto il piano di investimenti che verrà sviluppato da Sky ammonta a 29 milioni di euro”. L’OdG si augura che “il confronto tra le parti riprenda al più presto per tutelare gli attuali livelli occupazionali e le professionalità, che costituiscono il val...

Al “Sole 24 Ore” sciopero a oltranza fino a quando Napoletano non si dimette

L’assemblea di redazione del “Sole 24 Ore” ha votato a favore di uno sciopero ad oltranza immediato e fino alla uscita di scena dell’attuale direttore, Roberto Napoletano. La decisione dei giornalisti del quotidiano economico di Confindustria fa seguito alla notizia odierna che Napoletano con l’ex presidente Benito Benedini, l’ex amministratore delegato Donatella Treu è indagato nell’inchiesta milanese sul gruppo “Sole 24 Ore”. Già nei mesi scorsi, l’assemblea di redazione del “Sole 24 Ore” aveva sfiduciato il direttore Napoletano. fonte odg.it PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Tv, firmato il rinnovo del contratto: 100 euro di aumento per gli assunti

Federazione nazionale della stampa italiana e Associazione AerAnti-Corallo hanno firmato oggi, a Roma, il rinnovo del contratto nazionale di lavoro giornalistico delle emittenti radiotelevisive locali. L’accordo prevede un aumento complessivo in busta paga di 100 euro per tutte le qualifiche, 50 euro a partire dal 1° maggio 2017 e altri 50 euro dal 1° maggio 2018. La novità riguarda oltre 2000 giornalisti delle televisioni e delle radio locali inquadrati con il contratto nazionale di riferimento. «Il rinnovo siglato oggi, dopo 7 anni dal contratto sottoscritto nel 2010, rappresenta un passaggio importante per i colleghi dell’emittenza radiotelevisiva locale e per le nostre organizzazioni sindacali e conferma la reciproca volontà di continuare il confronto in un settore che costituisce uno ...

Sky annuncia esuberi e trasferimenti di personale, la Fnsi: «Ci sono delle regole e le faremo rispettare»

«Ha ragione l’amministratore delegato di Sky, Andrea Zappia: in Italia ci sono regole obsolete. Soltanto in Italia, infatti, viene consentito ad un operatore come Sky di operare nel mercato della raccolta pubblicitaria, sostanzialmente senza limiti, sottraendo risorse agli altri operatori della radiotelevisione e alla carta stampata». Il segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso, replica così all’annuncio dell’azienda di Rupert Murdoch di voler trasferire SkyTg24 e altri settori produttivi dalla sede di Roma alla sede di Milano. Annuncio fatto da Zappia alle rappresentanze sindacali e al Comitato di redazione del telegiornale nel corso di alcune riunioni. «L’ad di Sky – prosegue Lorusso – deve però prendere atto che, soprattutto in tema di esuberi e trasferim...

Rai, Francesco Merlo accusa: «Io vittima di stalking». Replica Usigrai: «Ha preso i soldi ed è scappato»

Ospite della trasmissione di Lucia Annunziata “In mezz’ora” insieme al direttore del Tg de La7, Enrico Mentana, l’ex consulente della Rai, Francesco Merlo, ha trovato il modo di lanciare il suo j’accuse al sindacato (e non solo): «Nel corso del nostro mandato, io e Verdelli siamo stati vittime di stalking». Pronta la replica dell’Usigrai: «Francesco Merlo non conosce vergogna – scrivono i giornalisti del servizio pubblico –. È venuto in Rai, ha contrattato uno stipendio da 240 mila euro e clausole uniche nella storia del Servizio pubblico, come il peggiore dei marinai ha abbandonato la nave un attimo prima del naufragio. E ora utilizza la cortesia di un invito a “In mezz’ora” per sparare a zero sulla Rai. Atteggiamento tipico di chi non è in grado di ammettere il proprio ...

Cantone boccia le assunzioni in Rai: «Profili etici e morali». Fnsi e Usigrai: «Arrogante il silenzio dei vertici aziendali»

Il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, è tornato sulla vicenda delle assunzioni di 21 dirigenti esterni in Rai sulla quale, sollecitata dall’Usigrai, l’autorità si era pronunciata lo scorso settembre esprimendo una serie di rilievi. Da Benevento, dove si trovava per la firma di due protocolli d’intesa in tema di legalità, uno con la procura della Repubblica del capoluogo sannita e uno con il Comune, il numero uno dell’Anticorruzione ha ribadito: «Al di là dei contenuti sui quali abbiamo espresso un nostro parere bisognerebbe prima di tutto discutere sui profili etici e morali di una delibera del genere». Alle parole del presidente Cantone fanno eco quelle di Fnsi e Usigrai, che in una nota commentano: «Se non fosse stata chiara la delibera del 14 settembre...

Vivendi-Mediaset, Lorusso e Giulietti: «Giusto tutelare il gruppo italiano, ma è urgente rivedere le norme del settore»

Il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, intervengono sulla vicenda che nelle ultime ore vede protagoniste le aziende radiotelevisive Vivendi e Mediaset. «Nessun dubbio – dicono i vertici del sindacato dei giornalisti – che il tentativo di Vivendi di scalare Mediaset rappresenti un’operazione chiaramente ostile. Sono per questo condivisibili, e da sostenere, tutte le azioni volte a tutelare un gruppo strategico per il sistema industriale italiano e a salvaguardare i posti di lavoro». Al di là delle valutazioni di merito, però, lo scontro tra i due colossi del settore televisivo rende sempre più attuale un tema sul quale la Federazione nazionale della stampa italiana chiede da tempo l’intervento del legislatore: «Questa vicenda  –...

Rai, Fnsi e Usigrai: «Azienda vittima di chi non vuole il cambiamento»

«La Rai è sempre più vittima di chi, ai piani alti dell’azienda, vuole impedire qualsiasi forma di cambiamento. Rendere noto il contenuto di un ipotetico piano editoriale prima ancora che venga discusso risponde ad una sola esigenza: quella di salvaguardare lo status quo e di garantire che la Rai Servizio Pubblico radiotelevisivo resti controllabile dalla politica attraverso una governance ostile a qualsiasi ipotesi di rilancio dell’informazione». Così il segretario e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, e il segretario dell’Usigrai, Vittorio Di Trapani, tornano sulla vicenda del piano editoriale anticipato dalla stampa nei giorni scorsi. «È evidente – concludono Lorusso, Giulietti e Di Trapani – che è in corso a Viale Mazzini una resa dei conti tra ...

Riforma dell’editoria pubblicata sulla Gazzetta ufficiale. Sarà in vigore dal 15 novembre

È stata pubblicata sulla “Gazzetta ufficiale” la legge sull’istituzione del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e deleghe al Governo per la ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell’editoria e dell’emittenza radiofonica e televisiva locale, della disciplina di profili pensionistici dei giornalisti e della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti. La legge regolamenta anche le procedure per l’affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale (Legge 26 ottobre 2016, n. 198). Il provvedimento entrerà in vigore il 15 novembre 2016. FONTE: ODG.IT PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI ...

Caso Semprini, Rai condannata per condotta antisindacale

Il giudice del lavoro di Roma ha accertato il comportamento antisindacale della Rai nelle procedure per l’assunzione del giornalista Gianluca Semprini, conduttore di Politics. La decisione è stata presa, a seguito della denuncia presentata da Fnsi, Usigrai e Associazione Stampa Romana, per il mancato rispetto degli articoli 6 (poteri del direttore) e 34 (poteri del Cdr) del contratto collettivo nazionale di lavoro. «Dopo la delibera dell’Anac – è il commento del sindacato dei giornalisti – è un’altra prova che le denunce dell’Usigrai, insieme alla Fnsi, per una reiterata violazione delle regole fossero fondate. È ormai chiaro che chi parlava di innovazione e cambiamento in realtà sta agendo solo con la presunzione di poter violare le regole». Riscontrando la violazi...

Il programma di un nuovo esterno al posto del Tg2 notte, Usigrai e Cdr: «Basta sperperare i soldi dei cittadini»

«Meno tg, più esterni. Sembra ormai questo lo slogan del vertice Rai. Nei prossimi giorni, dopo aver già ridotto l’edizione pomeridiana di 15 minuti, verrà chiusa l’edizione notturna del tg2». A lanciare l’allarme è l’esecutivo dell’Usigrai, che in una nota torna sulle assunzioni di esterni in Rai: «Gli ascolti deludenti di Politics dovrebbero consigliare grande prudenza ai vertici Rai». Chiude l’edizione della notte del Tg2, dunque. «Per dare modo al Tg di fare un prodotto nuovo, con linguaggi diversi?», chiede il sindacato dei giornalisti Rai. «No. Per fare posto – è la risposta – a un altro programma di rete, in seconda serata, condotto dall’ennesimo esterno. Questo è ciò che trapela da indiscrezioni sui nuovi palinsesti». In discussione, naturalmente, non c’è «la indu...

Nuovi direttori dei Tg Rai, Fnsi e Usigrai: «Occupazione di posti e pura lottizzazione, senza nessun progetto»

Ida Colucci al Tg2, Luca Mazzà al Tg3, Andrea Montanari a Radio 1 Giornale radio e Nicoletta Manzione a Rai Parlamento sono i nuovi direttori delle testate giornalistiche della Rai. Con 6 voti favorevoli e 3 contrari (quelli dei consiglieri Freccero, Diaconale e Mazzuca), il Cda dell’azienda concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo ha approvato a maggioranza il pacchetto di nomine proposto ieri dal direttore generale Antonio Campo Dall’Orto. «È ormai evidente – commentano Fnsi e Usigrai – che non esiste nessun piano. Così come è chiaro che esisteva solo la necessità di occupare nuove poltrone. Non cadremo certo nella trappola di parlare di questo o quel direttore. Quello che ci interessa è che si chiamino le cose con il loro nome: occupazione di posti e pura lottizzazione...

  • 1
  • 2
  • 4

Lost Password

Register