Web

Come si pagano i giornalisti se mille visite valgono un euro?

Come si pagano i giornalisti se mille visite valgono forse un euro? E’ questa la domanda su cui – da giorni, mesi, anni nel caso dei più lungimiranti – si sta arrovellando la categoria dei giornalisti, vittima di una crisi che da tempo colloca la professione del reporter tra le peggiori in assoluto perfino negli Stati Uniti. Oggi un sito d’informazione – blog o testata registrata, poco cambia – a tarife di mercato può guadagnare mediamente dai 50 centesimi ai 3 euro (ma si tratta di casi rarissimi) ogni mille impression (Cpm), ovvero ogni mille visualizzazioni. La media è molto sotto un euro. Questo significa che oggi un giornalista – se l’editore gli girasse in toto i suoi proventi o se il giornalista fosse l’editore di se stesso ̵...

Anche il New York Times licenzia: chiusa la sede di Parigi (70 posti di lavoro)

Il New York Times ha annunciato di voler chiudere la sua sede di Parigi, una mossa che porterà al taglio di 70 posti di lavoro. Il gruppo ha fatto sapere di volersi concentrare sulle due sedi di New York e di Hong Kong. Lo si legge in un documento depositato dall’editore alla Sec, la Consob americana, in cui si sottolinea come la misura portera’ a un costo di 15 milioni di dollari che saranno messi a bilancio nel secondo trimestre dell’anno. Il quotidiano di New York sta vedendo una forte diminuzione delle entrate pubblicitarie su carta e sta cercando di espandere il suo marchio a livello globale. PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Usa Today lancia un’offerta da 815 milioni per Los Angeles Times e Chicago Tribune

Usa Today lancia un’offerta da 815 milioni di dollari per Los Angeles Times e Chicago Tribune. Soltanto nell’ultimo anno ci son state settanta operazioni di cambio di proprietà nel settore. Pubblichiamo in forma integrale l’articolo di Federico Rampini comparso ieri su Repubblica. di Federico Rampini – Usa Today vuole aggregare a sé due testate storiche della stampa americana.  Il primo e unico “giornale nazionale” degli Stati Uniti (Usa Today non ha radici in un mercato metropolitano) lancia un’ offerta per i due quotidiani più importanti della West Coast e del Midwest: Los Angeles Times e Chicago Tribune. L’ annuncio avviene al culmine di un’ ondata di fusioni e acquisizioni nella carta stampata, un settore che si è improvvisamente ri...

Facciamo un po’ come ci pare: si chiama Giornalismo 2.0

Pubblichiamo di seguito un’interessante riflessione di Alessandro Robecchi dal titolo “Facciamo un po’ come ci pare: si chiama Giornalismo 2.0″ pubblicata su Il Fatto Quotidiano. Nell’articolo si affronta la questione della bufala pubblicata dall’Unità, che ha ipotizzato la presenza della grillina Raggi in un video con Berlusconi rfiutando la smentita nel nome del “giornalismo 2.0”. Di seguito il testo integrale: Una foto notturna e sfocata, pubblicata con grande evidenza. Un titolo a nove colonne: «E’ Matteo Renzi quello che entra alle tre di notte nella sede di Scientology?». Immaginate di leggerlo, che so, sul Corriere della Sera, o su Repubblica, o di vederlo nell’apertura di un telegiornale. Immaginate (dai, questo è facile) che il giorno dopo Renzi dica:...

Digit Prato torna ad ottobre. Ma prima fa tappa all’Accademia della Crusca

L’edizione 2016 di Digit – il festival giornalistico promosso da Lsdi e da Marco Renzi – si svolgerà ancora una volta a Prato, negli spazi della Camera di Commercio, il 14 e 15 ottobre. Ma prima, il 6 maggio, si terrà un prequel all’Accademia della Crusca. L’incontro – organizzato presso la sede della prestigiosa istituzione accademica assieme all’Ordine dei giornalisti della Toscana – sarà aperto a tutti e gratuito. La giornata di lavoro si svolgerà fra le 9 e le 13 del 6 maggio, e, ai giornalisti che parteciperanno prenotando sulla piattaforma online Sigef, erogherà 4 crediti formativi. Assieme al Presidente dell’Accademia Claudio Marazzini e al Presidente dell’Odg della Toscana Carlo Bartoli, parteciperanno al laboratorio: Simona Panseri di Google, Frieda Briosch...

Affari Italiani festeggia 20 anni on line

Affari italiani, primo quotidiano online della storia del Web in Italia, festeggia i suoi vent’anni di attività online con tre milioni di lettori al mese, conti in ordine e un’orgogliosa rivendicazione di “giornalismo di qualità” e “indipendente” dopo il divorzio con il portale Libero che secondo molti condannava il giornale a morte sicura. “Abbiamo superato le prove – ha detto ad Askanews il direttore Angelo Perrino, a margine della festa per i vent’anni di attività sul web del quotidiano – ora che la partita comincia davvero pensiamo di poter dire la nostra. Rappresentiamo il giornalismo su Internet, le 5 w, il linguaggio della professionalità” perché “c’è bisogno di distinguere distinguere la marmellata mediat...

La pubblicità cresce, ma non sui giornali di carta!

A febbraio il mercato degli investimenti pubblicitari ha tirato un respiro di sollievo, crescendo del 4,8% rispetto allo stesso periodo del 2015 e confermando il trend posiivo di gennaio. A dirlo i dati dell’osservatorio sui media di Nielsen. Ma i numeri confermano una fotografia in chiaroscuro del mondo dei media: la tv infatti cresce del 7,8 per cento, seguita a ruota dalla radio con un più 5,9 per cento, mentre i periodici migliorano solo dell’1,1 e i quotidiani continuano a calare vistosamente (meno 4,7 per cento). Discreta la crescita di internet, più 4,1 per cento. Ma al dato andrebbero comunque aggiunti i numeri legati ai social, non monitorati di Nielsen. PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E AL...

Il New York Times punta sull’espansione digitale all’estero: sul piatto 50 milioni di dollari

Il New York Times punta sull’espansione digitale all’estero con un investimento di 50 milioni di dollari. I nuovi fondi serviranno a sostenere un ambizioso piano triennale per allargare l’audience digitale internazionale e far salire i profitti fuori dagli Stati Uniti. L’annuncio dell’azienda editoriale americana ha coinciso con la creazione di una task force, NYT Global, che coordinerà’ l’iniziativa.  “I nostri contenuti digitali sono pensati e prodotti principalmente per un pubblico americano e finora non avevamo fatto il possibile per attrarre potenziali lettori fuori da questo mercato”, hanno scritto in una email aziendale l’editore Arthur Sulzberger Jr., il Ceo Mark Thompson e il direttore Dean Baquet. Dell’investimento...

Ue, entro fine anno aliquote Iva ridotte sui giornali on line

L’Iva alle pubblicazioni digitali verrà ridotta entro fine anno. Ad annunciarlo è stato il commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici nell’ambito del Piano d’azione della Commissione Ue per promuovere e sostenere l’economia digitale. In particolare, ha assicurato, le aliquote Iva saranno tagliate per avvicinarle a quelle dei giornali cartacei e per provare a parificare le condizioni di accesso al mercato europeo degli editori. L’annuncio è stato accolto con favore dalla Fieg, la federazione degli editori italiani, dalla Emma (European magazine media association) e dall’Enpa (European newspaper publishers association). PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) R...

La grande sfida per comprare Yahoo. Scende in campo il «Daily Mail»

Segnaliamo l’articolo di Giuliana Ferraino pubblicato sul Corriere.it oggi. DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE E’ un mondo alla rovescia: l’editore del sta valutando di comprare Yahoo, il pioniere dei motori da tempo in difficoltà, insieme a un gruppo di fondi di private equity. Il vecchio (inglese) che si compra il nuovo (californiano). Il negoziato è «appena all’ inizio», ha precisato l’ azienda britannica, che punta a conquistare soprattutto la parte news e media della società di Sunnyvale, per rafforzare la sua quota sul mercato digitale negli Stati Uniti. E «non v’ è certezza che la transazione andrà a buon fine». Anche perché tra la quarantina di pretendenti interessati alla società Internet californiana figurano il gruppo americano delle tlc Verizon, c...

  • 1
  • 4
  • 5

Lost Password

Register