Professione giornalistica

Querele temerarie, giornalisti in piazza oggi a Roma

Giornalisti in piazza Montecitorio, a Roma, questa mattina per partecipare al presidio organizzato dalla Fnsi per chiedere al Governo e al Parlamento provvedimenti concreti per contrastare il fenomeno delle querele temerarie, delle minacce ai cronisti e sui temi del lavoro e del precariato. Il sit in, oltre al sostegno di numerose associazioni di giornalisti, ha visto la partecipazione del Cnog, dell’Inpgi, della Casagit, dell’Unione Nazionale Cronisti Italiani e di Articolo 21. FONTE ODG PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Elezioni degli Ordini regionali: si vota domenica 24 settembre

L’ex premier Berlusconi, di recente, ha annunciato le elezioni politiche per il 24 settembre. Si era sbagliato. Perché il 24 settembre ci saranno “solo” le elezioni dell’Ordine dei giornalisti. Si svolgeranno tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre, infatti, le assemblee per il rinnovo del Consiglio nazionale in base alle nuove disposizioni del Decreto Legislativo n. 67/2017. Queste le date inviate ai Consigli regionali dell’Ordine: – domenica 24 settembre 2017, prima convocazione; qualora sia stato raggiunto il quorum di validità dell’assemblea ma i candidati non abbiano ottenuto la maggioranza dei voti, domenica 1° ottobre avrà luogo votazione di ballottaggio; – domenica 1° ottobre 2017,  seconda convocazione (nel caso che nella prima convocazi...

Rai, Cda stoppa piano del dg. Fnsi e Usigrai: vertici a casa

«È l’atto finale di un dg e di un Cda inadatti al ruolo. Un vertice irresponsabile che antepone i propri conflitti di potere al bene della Rai servizio pubblico. Ventidue mesi senza un piano news è responsabilità di tutti. Nessuno escluso. Quindi tutti devono andare a casa». È la dura presa di posizione di Fnsi e Usigrai dopo la bocciatura, da parte del Consiglio di amministrazione dell’azienda concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo, del piano per l’informazione della Rai proposto dal dg Antonio Campo Dall’Orto. «A questo punto – prosegue il sindacato dei giornalisti – è necessario un incontro urgente con l’azionista per rappresentare la situazione drammatica di una azienda senza guida. C’è l’urgenza, di cui l’azionista deve farsi carico, di assi...

Libertà di stampa, pronti alla mobilitazione europea

Contro ogni forma di bavaglio e intimidazione serve la mobilitazione di tutti i giornalisti europei. Allo stesso tempo, occorre fare fronte comune per affrontare le sfide della rivoluzione digitale e per evitare che gli spazi di libertà si riducano anche a causa delle grandi trasformazioni in atto negli assetti proprietari di giornali e televisioni. L’assemblea della Federazione europea dei giornalisti (Efj), che ha concluso la sua tre-giorni a Bucarest, rilancia i temi della libertà di espressione e del diritto dei cittadini a essere correttamente informati, sempre più a rischio di indebolimento in tutto il mondo. La Fnsi ha partecipato all’assise con una delegazione composta dal segretario generale Raffaele Lorusso e dai segretari aggiunti Anna Del Freo e Carlo Parisi. L̵...

Morto Moretti, uno dei papà di Tutto il calcio minuto per minuto

È morto Guglielmo Moretti, uno degli ideatori di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’. Aveva 96 anni, essendo nato a Forlì il 27 dicembre 1920. E’ stato uno dei maestri del giornalismo radiofonico, avendo inventato, nel 1959, insieme a Roberto Bortoluzzi, storico conduttore sportivo, e Sergio Zavoli, che poi sarebbe diventato presidente della Rai, la fortunatissima trasmissione dedicata alle dirette del Calcio. Tutta la sua carriera è stata legata all’ente radiotelevisivo di Stato. Nel 1976 ha condotto la Domenica Sport con Piero Pasini, che faceva parte della sede di Bologna. Una lunga csrriera chiusa nel 1984 con le Olimpiadi di Los Angeles quando era il responsabile degli inviati negli Stati Uniti, per poi diventare capo vero e proprio del pool sportivo dei radiocronisti Rai....

Isola di Capo Rizzuto, aggredite tre troupe tv. La solidarietà della Fnsi

Tre troupe televisive sono state aggredite, una quasi investita, a Isola di Capo Rizzuto mentre documentavano il seguito dell’inchiesta “Johnny” della Dda di Catanzaro. Solo per aver cercato di riprendere la chiesa e la canonica dove operava uno dei fermati, don Scordio, e per aver provato a raccogliere qualche testimonianza sul posto, la troupe di Rai News 24 è stata minacciata di morte da due uomini usciti dalla stessa canonica. Uno dei due aveva un sacchetto in mano con dei panini che, a suo dire, stava portando ai poveri come gli ha “insegnato don Scordio”. L’altro invece si è avvicinato al cameraman minacciandolo pesantemente. I due poi sono saliti su una monovolume bianca che si è lanciata sull’altra troupe di Piazza Pulita di La7, poco dista...

Cuffaro a un evento Odg? Il nazionale: non era tra i relatori

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti sottolinea che il corso formativo “Dal testo unico: identità personale e diritto all’oblio (ex carta di Milano)” svoltosi ad Agrigento il 14 maggio scorso è stato approvato dopo un accurato esame della documentazione pervenuta dall’Ordine Regionale della Sicilia. Nella scheda relativa al corso e sottoposta all’attenzione del Cnog Salvatore Cuffaro non figurava tra i relatori. L’ex Presidente della Regione Sicilia non risulta peraltro essere iscritto all’Albo dei giornalisti. Il corso formativo riservato agli iscritti all’Ordine dei Giornalisti prevedeva, come comunicato nella piattaforma SIGEF, i seguenti relatori: Michelangelo Capitano, Direttore di Istituto di pena minorile; Salvatore Pennica, avvocato; Teresa Di Fresco, gior...

Ordine, il nuovo tesoriere nazionale è Aurelio Biassoni

Aurelio Biassoni è il nuovo tesoriere del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti. È stato eletto nella seduta odierna. Biassoni ha ottenuto 56 voti, superando l’altro candidato Lucio Bussi che ha avuto 54 preferenze. Iscritto all’Ordine regionale della Lombardia, è nato a Saronno (Va) e residente a Cesano Maderno (MB). Biassoni ha 42 anni e si è laureato a pieni voti in Scienze Politiche. È giornalista professionista dal 2004. Dal 2001 è dipendente di Regione Lombardia dove lavora nella Struttura Stampa del Consiglio Regionale. Presidente di alcune associazioni culturali e sportive, è stato anche amministratore comunale a Cesano Maderno, la sua città di residenza, e a Songavazzo in Valle Seriana. FONTE: sito nazionale Odg PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTEC...

L’Unità in crisi, scatta lo sciopero ad oltranza

I giornalisti de l’Unità, con il sostegno di Federazione nazionale della stampa italiana e Associazione Stampa Romana, ricorreranno in tribunale contro l’editore per comportamento antisindacale e accompagneranno l’azione legale con uno sciopero ad oltranza a partire da domani, martedì 16 maggio. Lo ha annunciato il Comitato di redazione del quotidiano fondato da Antonio Gramsci, nel corso della conferenza stampa che si è svolta oggi nella sede della Fnsi. «Lo scopo di questo incontro – ha esordito il segretario generale Raffaele Lorusso – è quello di richiamare l’attenzione dei colleghi e dell’opinione pubblica su quello che sta accadendo a l’Unità. Qualche mese fa, come denunciato dal Cdr, l’amministratore delegato aveva risposto ad una sollecitazione del Comitato di redazione con la fras...

Circa 150 colleghi al corso di GiornalistiSocial a Brescia

Sono circa 150 i giornalisti che hanno partecipato oggi pomeriggio, a  Brescia, al corso promosso dalla nostra community in collaborazione con l’Ordine lombardo dei giornalisti e Confartigianato Brescia. Paolo Pozzi, referente della comunicazione dell’Ordine, ha discusso di “Diffamazione a mezzo stampa, profili civili e penali: cosa dice il Testo unico dei doveri del giornalista” insieme agli avvocati Stefano Toniolo e Alberto Merlo. MATERIALI SU QUESTO ARGOMENTO SI TROVANO SUL SITO DELL’ORDINE CLICCANDO QUI NELLA BIBLIOTECA DIGITALE GRATUITA DELLA NOSTRA COMMUNITY CLICCANDO QUI PER ACCEDERE AI SERVIZI GRATUITI DELLA COMUNITA’ (BIBLIOTECA DI EBOOK SUL GIORNALISMO, CONVENZIONI, FORUM E ALTRO) REGISTRATEVI CLICCANDO QUI!

Aversa, giornalisti picchiati. Lorusso: serve scorta mediatica

Il presidente della Federazione nazionale della stampa italiana, Giuseppe Giulietti, ha incontrato, presso la sede del Sindacato unitario giornalisti della Campania, Lidia, Christian e Renato De Angelis, i tre giornalisti minacciati e picchiati ad Aversa il 25 aprile scorso. «È inquietante quello che è accaduto ad Aversa e ciò che è accaduto anche in altri comuni del Casertano, dove è importante attivare ed estendere la scorta mediatica», ha affermato il presidente Giulietti. «La Fnsi, insieme con il Sindacato unitario della Campania e l’Ordine dei giornalisti regionale, attiverà immediatamente i ministeri degli Interni e di Giustizia per i provvedimenti conseguenti, presentando la documentazione sul caso. Auspichiamo – hanno dichiarato il presidente Giulietti e il segretario general...

Iscrizione all’Ordine – Pubblicisti, come funziona nel Lazio

Grazie al collega Luciano Lattanzi diamo il via a una serie di articoli di servizio su come si diventa giornalista pubblicista nelle diverse regioni italiane (ricordiamo che alcuni requisiti sono diversi a seconda dell’Ordine regionale d’appartenenza). Come si diventa giornalista pubblicista? Per iscriversi all’elenco dei giornalisti pubblicisti occorre collaborare con una testata regolarmente iscritta al registro della stampa (presso il tribunale di competenza) e che abbia una direttore responsabile giornalista professionista oppure giornalista pubblicista. Tale collaborazione deve essere retribuita e continuativa per 24 mesi,  indifferentemente dalla periodicità o dal mezzo di diffusione  della testata stessa. Al termine dei 2 anni di collaborazione l’aspirante pubblicista do...

Lost Password

Register