Fsni

#IoStoConGabriele, l’appello dei giornalisti apre il festival Link

Si è aperta con l’appello per la liberazione di Gabriele Del Grande letto dal presidente Giulietti la tre giorni di Link – Premio Luchetta incontra, al via oggi a Trieste. «Chiediamo che Gabriele sia rimesso in libertà e possa presto tornare a casa», ha detto il presidente della Fnsi, citando la lettera consegnatagli dall’avvocata Alessandra Ballerini, legale di Del Grande (e della famiglia Regeni). La lettera chiede ai cittadini e ai giornalisti di far proprie queste istanze nei confronti delle istituzioni italiane e delle autorità turche: che un medico di fiducia dell’ambasciata italiana possa visitare Gabriele e verificare le sue condizioni di salute; che l’avvocato turco di fiducia di legali e familiari, che si è già recato a Mugla per incontrare Gabriele, sia messo n...

Fnsi, approvate le modifiche allo Statuto

Si è svolta a Roma la sessione statutaria del XXVII Congresso della Federazione nazionale della stampa italiana. I delegati provenienti da tutta Italia si sono ritrovati all’hotel Ergife per esprimersi sulle proposte di modifica presentate dal Collegio dei Probiviri, da alcune Associazioni regionali di stampa e dal Consiglio nazionale. L’Assemblea dei delegati ha modificato, tra le altre cose, le norme che riguardano la platea congressuale e la rappresentanza di genere negli organismi del sindacato dei giornalisti. Via libera anche alle modifiche all’articolo 3 che allineano la Commissione nazionale lavoro autonomo alla Commissione pari opportunità. L’inizio dei lavori è stato preceduto dall’appello dei rappresentanti dei giornalisti italiani alle autorità, nazionali ed internazionali, a m...

Gabriele Del Grande in sciopero della fame, la Fnsi alle autorità italiane: intervenite

La Federazione nazionale della stampa italiana raccoglie l’invito alla mobilitazione, arrivato direttamente dal carcere turco, di Gabriele Del Grande, che da questa sera ha deciso di iniziare uno sciopero della fame. «Come abbiamo fatto sin dal primo momento, chiediamo con ancora più forza alle autorità italiane di porre con raddoppiata energia la richiesta di liberazione di Gabriele Del Grande, fermato solo e soltanto per aver tentato di svolgere il suo mestiere. Ma evidentemente il libero esercizio del diritto di cronaca in Turchia non è più consentito, né ai giornalisti turchi, circa 150 in galera, né a chiunque altro», affermano il segretario generale e il presidente della Fnsi, Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti. «Domani – proseguono –, in occasione del Congresso straordinario di r...

Facebook, editori in fuga da Instant Articles: gli utenti preferiscono i link tradizionali

Dietrofront di alcuni editori sul progetto Instant Articles di Facebook, la funzione del social attraverso cui gli utenti possono leggere gli articoli direttamente invece di andare sui siti delle testate. A sfilarsi clamorosamente – secondo quanto riportato da Ansa –  il New York Times, uno dei primi ad aderire al progetto, ma anche Forbes: il sistema non rende e si racimolano più abbonati dai link tradizionali. «L’entusiasmo si è raffreddato ovunque, è una specie di voltafaccia rispetto a due anni fa quando gli editori scalpitavano per partecipare», spiega il sito DigiDay che riporta la notizia. Facebook ha lanciato gli Instant Articles nel 2015 con nove testate pilota: oltre al Nyt c’erano anche il Guardian, National Geographic e Bbc News. Poi ha aperto il progett...

Giornata mondiale della libertà di stampa: manifestazioni a Reggio Calabria, Milano e Torino

Mercoledì 3 maggio, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa, la Federazione nazionale della stampa italiana promuove tre manifestazioni: a Reggio Calabria, Milano, Torino. A Reggio Calabria, insieme con il Sindacato giornalisti della Calabria, la Fnsi celebrerà la XXIV Giornata mondiale della libertà di stampa con una iniziativa nazionale a cui parteciperanno il segretario generale Raffaele Lorusso e il segretario generale aggiunto, Carlo Parisi, e alla quale sono stati invitati rappresentanti del governo e delle istituzioni locali. A Milano, la Fnsi sarà presente alla II edizione del Festival dei Diritti Umani, presentato questa mattina alla Triennale e dedicato quest’anno alla libertà di espressione, nell’ambito del quale è prevista una tavola rotonda a cui partecipe...

Sole 24 Ore, il Cdr a Confindustria: 70 milioni non bastano

«Abbiamo accolto con fortissima preoccupazione le conclusioni dell’ultimo consiglio di amministrazione del Sole 24 Ore. Un numero per tutti, la perdita di 92 milioni registrata nel 2016. Quanto stridente rispetto all’entusiastico storytelling aziendale con cui lo stesso 2016 era iniziato, culminato nelle celebrazioni per i 150 anni la scorsa primavera. Una perdita record che porta il volume complessivo del rosso, dal 2009, oltre quota 350 milioni». È quanto scrive il Comitato di redazione del quotidiano di Confindustria in una nota pubblicata sul giornale e sul sito web. «Una situazione drammatica – prosegue la nota – che ha condotto la società sull’orlo del fallimento e si sarebbe oltretutto manifestata già anni fa senza le iniezioni di liquidità della quotazione e della vendita del...

Per Regeni e per tutti i Giulio del mondo, la Fnsi ai media: continuare a dar voce a chi cerca la verità

«Quello di Giulio Regeni è stato un omicidio di Stato». A ribadirlo è stata Alessandra Ballerini, legale della famiglia, nel corso della conferenza stampa organizzata in Senato da Amnesty International Italia e dal presidente della commissione Diritti umani, Luigi Manconi, a 14 mesi dal ritrovamento, al Cairo, del corpo del giovane ricercatore italiano e alla quale hanno partecipato anche i genitori di Giulio, Paola Deffendi e Claudio Regeni. «Ormai abbiamo prove e nomi – ha premesso Ballerini – sappiamo che un alto ufficiale della National Security egiziana, colui che ha predisposto le false accuse contro il nostro consulente al Cairo, è direttamente coinvolto nella sparizione di Giulio; sappiamo che un altro altissimo ufficiale della stessa struttura è in contatto con altri ufficiali coi...

Diffamazione e querele temerarie, l’Onu bacchetta l’Italia: «Continua a violare le convenzioni internazionali»

L’Italia continua a violare gli standard internazionali in materia di libertà di stampa. Questa volta la bacchettata arriva dal Comitato Onu sui diritti umani che ha constatato, nelle osservazioni conclusive al sesto rapporto periodico divulgate il 28 marzo, diverse violazioni del Patto sui diritti civili e politici del 1966. In particolare, il Comitato ha stigmatizzato il comportamento dell’Italia che non ha ancora varato una modifica del codice penale (articolo 595) e della legge sulla stampa (articolo 13) nella parte in cui è previsto il carcere nei casi di diffamazione. Il Comitato non è stato in alcun modo soddisfatto delle note fornite dal governo, il quale ha richiamato diversi progetti di legge, tutti ancora in discussione. Con la conseguenza che l’Italia continua a non rispettare ...

Precario e sottopagato: l’Agcom disegna l’identikit del giornalista italiano

Scivolamento della professione verso la precarizzazione, gender gap e barriere all’ingresso per le nuove generazioni: sono le principali criticità che emergono dall’Osservatorio sul giornalismo, l’approfondimento sullo “stato di salute” del settore in Italia, realizzato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. Il rapporto è stato illustrato a Palazzo Giustiniani, a Roma, alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso e del presidente dell’Agcom Angelo Marcello Cardani. Partendo dal profilo socio-demografico dei 2.439 giornalisti intervistati, il rapporto, giunto alla sua seconda edizione, fotografa ogni componente della professione giornalistica in Italia. L’universo dei giornalisti attivi nel nostro Paese – ampio ma in...

Rispondete all’indagine Odg sulla professione del giornalista

Il Consiglio nazionale dell’ Ordine dei giornalisti, insieme al Comitato Unitario Permanente degli Ordini e dei Collegi Professioni (CUP) ed in collaborazione con il Cresme, sta realizzando un’ indagine sulla condizione e sul ruolo strategico svolto dalle professioni regolamentate nell’ economia italiana. L’indagine rappresenta un prezioso punto di partenza per comprendere la realtà professionale a livello locale e nazionale, ragionare sulle condizioni del nostro mestiere e sulle politiche da adottare al fine di sostenere l’impegno e il lavoro dei giornalisti. Il questionario, composto da una parte generale e da un approfondimento tematico specifico sulla nostra professione, è composto quasi esclusivamente da risposte chiuse e può essere completato in un tempo molto breve. L’indagine si sv...

Nuove minacce al giornalista Paolo Berizzi, la Fnsi al fianco del collega

La Federazione nazionale della stampa italiana esprime solidarietà al collega Paolo Berizzi, giornalista di Repubblica, vittima di un vile attacco da parte del gruppo di estrema destra ‘Manipolo di avanguardia Bergamo’. Nella notte scorsa, alcuni militanti del gruppo hanno fatto un blitz davanti alla redazione della testata online ‘Bergamonews’ per attaccare dei volantini contro Paolo Berizzi, finito nel mirino di alcune formazioni neonaziste lombarde e per questo sottoposto a misure di protezione da parte delle forze dell’ordine. «L’attività di inchiesta di Paolo Berizzi dà evidentemente fastidio – commentano Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, segretario generale e presidente della Fnsi – ma non saranno certo le minacce a farne venir meno il coraggi...

Bando per incarico giornalistico a titolo gratuito, l’Ordine protesta

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti registra l’ennesima segnalazione di incarichi giornalistici a titolo gratuito banditi da una Pubblica Amministrazione. Per il secondo anno consecutivo, il ministero dell’Interno ha pubblicato sul proprio sito internet una procedura comparativa per lo svolgimento di attività di comunicazione per il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, riservata ai giornalisti professionisti e senza prevedere alcun compenso. Il Cnog ricorda che, in base alle norme vigenti, non è possibile chiedere prestazioni a titolo gratuito” e pertanto continuerà ad opporsi a questi episodi di mortificazione della professione giornalistica, da ritenersi ancora più gravi quando a proporli è una Pubblica Amministrazione. Infine, l’...

Lost Password

Register