Lsdi

Da giovedì on line i risultati dell’indagine GiornalistiSocial/Encanto/Ixè

Da giovedì 8 giugno sarà disponibile on line su GiornalistiSocial.it l’indagine promossa dalla nostra comunità in collaborazione con Encanto e l’Istituto Ixè. La ricerca si basa su un campione di diverse centinaia di giornalisti (dopo un primo esame qualitativo su un campione ridotto) e punta a fotografare il rapporto tra gli operatori dei media e i social. I risultati della prima edizione di Audit Italian Press saranno presentati alle 12 al punto Enel di via Broletto 44/a a Milano. Saranno presenti Andrea Tortelli (giornalista, editore e community manager di GiornalistiSocial.it), Roberto Gazzini (titolare di Encanto Public Relations) e Margherita Sartorio Mengotti (amministratore delegato di Ixè), oltre a diversi colleghi di importanti uffici stampa e primarie testate naziona...

Il nuovo rapporto di Lsdi sullo stato di salute del giornalismo in Italia dice che…

Quando un post vale un’annata, tremano i polsi mentre si scrive, e diventa davvero difficile rimanere “scienziati”, anche perchè si parla di noi, della nostra professione, del comparto editoriale e del mondo dell’informazione. Del resto il rapporto è solo un insieme di numeri, un lavoro certosino svolto ogni anno dal 2009 dal nostro fondatore e mentore Pino Rea in accordo con tutte le istituzioni del giornalismo italiano. Ma prima di lasciare a lui e ai numeri del rapporto il compito di raccontare un altro anno certamente non esaltante per il mondo del giornalismo nostrano, vorremmo provare a riassumere in qualche frase la ridda di avvenimenti che ha caratterizzato l’anno 2016 nel comparto dell’editoria d’informazione. Molte cose sono accadute dalla crisi del Sole 24 ore, al recentissimo p...

Giornalisti, il rapporto di Lsdi. Due su tre di fatto sono precari

Oltre la metà degli iscritti all’Ordine sono sconosciuti all’Inpgi: 54402 su 105.076 (dato aggiornato al 31 settembre 2015). Delle 50.674 posizioni censite dall’istituto di previdenza, circa un terzo fa capo a lavoratori dipendenti, 2 su 3 sono di lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata. Un rapporto in crescita costante, quello tra dipendenti e autonomi (tra i quali vanno annoverati partite Iva, Cococo e prestatori d’opera occasionale), che nel 2015 – anno di riferimento dell’analisi – ha toccato il tetto di 65,5 lavoratori non dipendenti su 100 attivi. Mentre resta sostanzialmente stabile la forbice tra la media dei redditi da lavoro autonomo e quella da lavoro dipendente. Con i redditi dei giornalisti subordinati in calo e i redditi dei titolari di partita Iva in liev...

La professione giornalistica in Italia, il 7 febbraio arriva il nuovo rapporto Lsdi

Sempre più lavoratori autonomi pagati sempre meno. E meno lavoratori subordinati nel settore dell’editoria giornalistica. Continua a calare il peso di quotidiani, periodici e Rai sul totale degli occupati. In controtendenza solo le aziende private e le radio e tv nazionali. Mentre restano ancora molto vaghi i contorni del cosiddetto giornalismo digitale “nativo”. Sono alcuni dei dati contenuti nell’aggiornamento del rapporto su “La professione giornalistica in Italia”, curato per Lsdi dal collega Pino Rea, che sarà presentato nella sala “Walter Tobagi” della Fnsi martedì 7 febbraio, alle 10.30, alla presenza – fra gli altri – dei vertici degli istituti di categoria. Nel 2015 continua ad approfondirsi la crisi della professione giornalistica, ...

Lost Password

Register